sulla cosiddetta diversità, sulla genitorialità

Con piacere pubblico un brano di Paolo Zardi sulla sfida di esprimersi in un’immagine visibile di “diversità”.

[Nato a Padova, sposato, due figli, ingegnere, nel 2010 ha pubblicato, con la Neo, una raccolta di racconti dal titolo “Antropometria”, nel 2012 il romanzo “La felicità esiste” per Alet Edizioni; quindi una seconda raccolta di racconti per la Neo, “Il giorno che diventammo umani” nel 2013, arrivato alla quarta ristampa e il romanzo breve “Il signor Bovary” per Intermezzi, nel 2014. Ha partecipato a diverse antologie di racconti tra il 2008 e il 2015. Nel 2015 sono usciti il romanzo “XXI secolo” per Neo edizione (finalista allo Strega, al premio Simbad, a “Scrivere per amore” e al Premio Letterario “Città di Moncalieri”) e il romanzo breve “Il principe piccolo” per Feltrinelli Zoom. Sempre nel 2015 ha curato l’antologia “L’amore ai tempi dell’apocalisse” per Galaad edizioni. Ultimamente, è molto stanco per un lavoro che non gli dà tregua.]

https://grafemi.wordpress.com/2017/03/22/diversita/

Annunci

One thought on “sulla cosiddetta diversità, sulla genitorialità

  1. Immagine visibile di diversita? Diciamo che il blogger avrebbe potuto scegliere un tema un pochino piu’ di sostanza, altrimenti passa l’idea che jeans tagliuzzati e capelli multicolore siano il problema. Da genitore adottivo che ha qualche problema un po’ piu’ serio di ‘differenza’ avrei qualche obiezione alla facilita’ con cui alcuni lodano l’apertura alla diversita’. Diciamo quello che ha scritto deve essere un babbo giustamente orgoglioso e sicuramente ben intenzionato, blogger un po’ autocompiaciuto!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...